Market Watch: Altcoins in fiamme come la dominanza Bitcoin colpisce i minimi annuali

Dopo aver sentito la pressione del calo dei prezzi di ieri di 1.600 dollari, BTC si è calmata. Alcuni altercoin ne stanno approfittando e hanno ridotto il dominio di Bitcoin sul mercato.

Dopo la corsa selvaggia del fine settimana nel mercato delle criptovalute, la situazione appare ora meno volatile, almeno tra la maggior parte degli asset di grosse dimensioni. Il Bitcoin Rush è tornato a 11.200 dollari, mentre l’Etereum aleggia sopra i 380 dollari. Alcuni altcoin a bassa capitalizzazione, tuttavia, stanno nuovamente mostrando forti fluttuazioni.

Un soffio di stabilità per il Bitcoin

Il fine settimana è stato a dir poco volatile per la crittovaluta primaria. Sabato, Bitcoin è andato in corrida e ha segnato un nuovo massimo annuale di oltre 11.700 dollari. Anche se nelle ore successive è tornato leggermente indietro, BTC lo ha fatto di nuovo domenica e ha superato i 12.000 dollari.

Tuttavia, dopo aver toccato i 12.100 dollari in alcune borse, si è verificato un violento calo dei prezzi. In pochi minuti, Bitcoin ha toccato il fondo a 10.490 dollari (su Binance), segnando un calo di 1.600 dollari (o del 13,3%).

Da quelle ore movimentate, il Bitcoin si è calmato. La più grande moneta criptovariabile per cap di mercato commercia in un intervallo ristretto tra $11.000 e $11.350. Al momento di questa scrittura, si è stabilizzata a 11.200 dollari.

È interessante notare che il livello di 10.500 dollari che è riuscito a tenere lontano BTC da un’immersione più profonda è il precedente massimo del 2020, che ora è una linea di supporto significativa. Bitcoin può contare nuovamente su di esso se si rompe al di sotto dei primi tre a 11.100, 11.000 e 10.800 dollari.

Se l’asset si dirigesse verso l’alto, dovrebbe affrontare la prima resistenza a 11.400 dollari, seguita da 11.650 e 11.800 dollari prima di avere la possibilità di sfidare di nuovo i 12.000 dollari.

Altcoins Ridurre la dominanza di BTC

La maggior parte delle monete alternative ha seguito la corsa selvaggia di Bitcoin di ieri con alcune mosse impressionanti. Tuttavia, i tappi grandi si sono soprattutto calmati ora, con diverse eccezioni. L’Ethereum è scambiato a 385 dollari, e l’XRP sta chiudendo a 0,30 dollari.

Al momento di questa scrittura, le pompe di prezzo a due cifre sono visibili negli alts a bassa capitalizzazione. Questi includono Terra (20%), Swipe (18,6%), Ren (17%), Ocean Protocol (15%), Aave (14,6%), Loopring (13,6%), Flexacoin (13%), Syntethix Network (11,4%) e Kava (10,7%).

Al contrario, ci sono tre rappresentanti del club del declino a due cifre. Il Midas Touch Gold è in calo del 16%, Ampleforth del 13,6% e Quant perde l’11,2% del suo valore.

Tuttavia, dato che la maggior parte degli alts sono in verde, questo ha influenzato il predominio del Bitcoin. La metrica che traccia il market cap di Bitcoin rispetto a quello dell’intero mercato è scesa sotto il 61%, dopo aver raggiunto il 63% il 30 luglio.

 

Lobbysta Jack Abramoff przyznaje się do winy w wysokości 5,6 miliona dolarów.
Der Preis der Binance Coin fällt auf 21,2 Dollar